Lasciare la Germania è sempre una decisione importante.

Ci sono moltissimi motivi che spingono una persona a tornare in Italia o trasferirsi in un altro Paese dopo essersi trasferita in Germania.

Non indagheremo in questa sede quali siano questi motivi: quello che ci interessa analizzare in questo articolo è tutto ciò che bisogna fare in Germania prima di partire definitivamente, per non incorrere a problemi in futuro.

Vorrei inoltre ringraziare di cuore i membri del gruppo Facebook de La mia vita in valigia che mi hanno aiutato a stilare questa lista. Grazie ragazzi!

Cosa bisogna fare quindi, quando si decide di lasciare la Germania?

Vediamolo insieme!

lasciare la germania

1. Abmeldung

Una cosa molto importante da fare prima di lasciare la Germania definitivamente è quella di recarsi al Comune (Bürgeramt) per fare l’Abmeldung.

L’Abmeldung è la pratica contraria all’Anmeldung, che è la registrazione della residenza. Con l’Abmeldung si dichiara che non abitiamo più presso un indirizzo tedesco.

È possibile inoltre anche richiedere la cancellazione della residenza per posta, compilando un apposito modulo.

Per esperienza però consiglio di presentarsi personalmente al Bürgeramt: potrai ricevere subito l’Abmeldebestätigung, ossia la conferma della cancellazione della residenza, e potrai così procedere alla disdetta di eventuali contratti e assicurazioni, come ad esempio l’assicurazione sanitaria (Krankenkasse).

Chi deve fare l’Abmeldung?

L’Abmeldung deve essere fatto da chi ha già una residenza registrata (Anmeldung) e vuole lasciare definitivamente la Germania.

Ciò significa che non dovrai farlo se vuoi lasciare la Germania solo per un breve periodo oppure se ti trasferirai presso un altro indirizzo in Germania (in questo caso dovrai fare una Ummeldung).

Di cosa hai bisogno per cancellare la residenza?

Per cancellare la tua residenza avrai bisogno principalmente di:

2. Disdire il Rundfunkbeitrag

Un’altra cosa importante prima di lasciare la Germania è avvertire ARD ZDF Deutschlandradio della nostra imminente partenza (circa 1-2 settimane prima della partenza).

Generalmente, come avviene nel caso dell’Anmeldung, la comunicazione dell’Abmeldung è automatica ma onde evitare problemi, ti consiglio di contattare direttamente la centrale.

Per farlo dovrai compilare il modulo online che trovi QUA.

3. Disdire l’assicurazione sanitaria

In vista di un trasferimento all’estero si è obbligati a concludere il rapporto con la propria Krankenversicherung, sia essa una pubblica che una privata.

Per farlo, dovrai recarti presso la tua Krankenkasse con l’Abmeldebestätigung.

4. Disdire tutte le assicurazioni

Se hai sottoscritto delle assicurazioni (Haftpflichtversicherung, Hausratversicherung, Lebensversicherung e così via) dovrai disdire il contratto prestando molta attenzione alla Kündigungsfrist, ossia il tempo di preavviso.

Leggi bene tutti i contratti che hai stipulato per sapere quindi con esattezza i tempi e le modalità della disdetta.

5. Estinguere il conto in banca

Anche per tutto ciò che riguarda i contratti bancari, bisogna avere un po’ di pazienza con il tempo di preavviso quando si chiede l’estinzione del conto corrente (Bankkonto) o del libretto di risparmio (Sparbuch).

Con la chiusura del conto si può chiedere sia di ottenere i propri soldi in contanti oppure chiedere che siano spostati su un nuovo conto corrente. 

Ovviamente ti consiglio questa seconda opzione, onde evitare di portarti molti contanti al seguito. Per questo motivo sarebbe meglio che tu abbia già aperto un nuovo conto corrente nel Paese di destinazione, che sia l’Italia o un’altra meta.

6. Chiudere i pagamenti rateali e i leasing

Per non avere problemi sotto questo aspetto, hai tre opzioni diverse:

  • estinguere il credito pagando la rimanenza
  • vendere l’oggetto ed estinguere il credito
  • spostare il credito nel nuovo Paese. Ricordati però che scegliendo questa opzione potrai avere delle spese extra.

7. Disdire le utenze

Tutti i contratti di casa dovranno essere disdetti: luce, acqua, gas, telefono, cellulare.

Anche queste utenze richiedono un determinato tempo di preavviso.

Se avrai però la tua Abmeldebestätigung, ossia la conferma della cancellazione del domicilio, potrai chiedere una Sonderkündigung, potrai cioè fare richiesta di disdetta dal contratto senza dover attendere i tempi di preavviso.

Non sempre la Sonderkündigung viene accettata e dipende spesso da azienda ad azienda: ti consiglio di contattare quindi tutte le aziende con le quali hai un contratto e chiedere informazioni sulla Sonderkündigung oppure rivolgerti a una Verbraucherzentrale.

8. Dare il preavviso a lavoro

Se devi lasciare il lavoro, dovrai chiedere il licenziamento. A seconda del tipo di contratto che hai stipulato e dalla durata del rapporto di lavoro, i tempi di preavviso possono essere anche piuttosto lunghi.

Controlla quindi sempre sul contratto la durata del tempo di preavviso e licenziati per tempo.

Ricordati inoltre che se ti licenzi non hai diritto all’ottenimento della disoccupazione.

9. Disdire il contratto di affitto

Così come nel caso del licenziamento, anche per disdire il contratto di affitto bisogna attendere il termine del tempo di preavviso che solitamente è di 3 mesi.

Sul contratto di affitto, comunque, troverai la durata esatta del preavviso.

10. Organizzare il trasloco

Last but not least, è importante decidere cosa portarsi con sé e cosa invece lasciare.

Se decidi di portare con te molte cose, soprattutto molte cose spaziose, la soluzione è sicuramente quella di affidarsi a una ditta di trasporti.

Quando scegli di affidarti a un’azienda, ti consiglio di stare molto attento: molte persone si propongono infatti di trasportare le tue cose a prezzi vantaggiosi ma non sono aziende di trasporti.

Spesso sono solo pendolari che lavorano tra Italia e Germania e che cercano di arrotondare lo stipendio proponendosi di fare piccoli trasporti quando hanno scaricato la propria merce.

Il rischio di affidarsi a queste persone sta nel caso di problemi: la tua merce non viaggerà assicurata e in caso di furto, smarrimento o danneggiamento non verrai rimborsato.

Per questo motivo ti consigli di affidarti sempre a professionisti del settore, anche pagando qualcosina in più.

Se invece decidi di partire leggero, potrai vendere tutto quello che hai su siti come Amazon, Ebay o Ebay Kleinanzeigen.

Con la somma che riuscirai a ottenere potrai ricomprarti un bel po’ di cose nella tua nuova città.

Siamo giunti alla fine di questo articolo. Quali sono le tue considerazioni in merito? Cos’altro bisogna fare prima di lasciare definitivamente la Germania? Condividi la tua opinione con un commento qua sotto e se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi contatti!

Unisciti alla nostra community di Italiani in Germania